Tumore al polmone nei non fumatori

Differenze nel carcinoma polmonare tra non fumatori e fumatori. Il carcinoma polmonare nei non fumatori è più comune di quanto si pensi. In effetti, il cancro al polmone nei non fumatori è ora considerato la quinta causa più comune di decessi per cancro in Italia.

Modi naturali per combattere le infiammazioni

Anche se parliamo di fumatori e non fumatori quando parliamo di cancro ai polmoni, il cancro ai polmoni nei non fumatori è una malattia diversa … molto diversa. Quali sono alcune di queste differenze?

Statistica

Complessivamente, il 10-15% dei tumori polmonari si verifica nei non fumatori. (Un altro 50 percento si verifica negli ex fumatori.)

I due terzi dei non fumatori che soffrono di cancro ai polmoni sono donne e il 20% dei tumori polmonari nelle donne si verifica in soggetti che non hanno mai fumato. Questa percentuale è significativamente più alta nelle donne asiatiche.

Le cause

Alcune delle cause non correlate al tabacco del cancro del polmone includono:

  • Inquinamento – L’esposizione all’inquinamento è la principale causa di cancro ai polmoni nei non fumatori.
  • Fumo passivo – Il fumo passivo è responsabile di circa 3.000 decessi per cancro ai polmoni ogni anno negli Stati Uniti.
  • Esposizione all’amianto – L’esposizione all’amianto sul posto di lavoro è una causa importante del mesotelioma , un tumore del rivestimento polmonare.
  • Fumi causati dalla cottura – I fumi della cottura al wok sono considerati una causa importante di cancro ai polmoni nelle donne dei paesi asiatici.
  • Altre esposizioni ambientali
  • Altre esposizioni professionali
  • Predisposizione genetica – Gli individui con una storia familiare di carcinoma polmonare hanno maggiori probabilità di sviluppare il carcinoma polmonare da soli.
  • Papillomavirus umano (HPV) – L’HPV è stato trovato nelle cellule tumorali polmonari, ma non è ancora noto se questo indichi che è una causa di cancro ai polmoni.

Un farmaco generico è uguale a un farmaco di marca?

Tipi

Mentre oltre la metà dei tumori polmonari nei fumatori è classificata come carcinoma polmonare a cellule squamose (un tipo di carcinoma polmonare non a piccole cellule ), la maggior parte dei tumori polmonari nei non fumatori è adenocarcinoma (un altro tipo di carcinoma polmonare non a piccole cellule).

Tumori polmonari a cellule squamose tendono a crescere vicino alle vie aeree e causare sintomi precoci, come tosse o tosse con sangue (emottisi).

Gli adenocarcinomi spesso crescono nelle regioni esterne dei polmoni e possono essere presenti a lungo prima che si manifestino i sintomi. Sintomi come mancanza di respiro, affaticamento o sintomi dovuti alla diffusione del cancro in altre regioni del corpo (come il dolore osseo) possono essere più comuni.

Il carcinoma broncoalveolare (BAC) è un nome che è stato ora sostituito ed è visto come una sottocategoria di adenocarcinoma polmonare. È un’altra forma di cancro ai polmoni che è più comune nei non fumatori, in particolare le giovani donne non fumatrici. Per ragioni sconosciute, l’incidenza di BAC sembra aumentare in tutto il mondo.

Quante volte puoi prendere la pillola del giorno dopo?

Biologia

Il carcinoma polmonare nei non fumatori è diverso dal carcinoma polmonare nei fumatori a livello genetico, cellulare e molecolare. Ciò significa che i cambiamenti nelle cellule tumorali polmonari sono diversi a tutti i livelli, dal progetto genetico che indica alle cellule quando dividersi e crescere, al modo in cui le cellule funzionano e comunicano con altre cellule. 

Attualmente, il cancro ai polmoni nei fumatori e nei non fumatori viene trattato in modo simile. Man mano che impariamo di più sulle differenze tra cancro nei fumatori e non fumatori, questo potrebbe cambiare. Alcuni studi suggeriscono che gli individui che non hanno mai fumato rispondano meglio alla chemioterapia. 

Alcune mutazioni genetiche nelle cellule tumorali sono più comuni in coloro che non hanno mai fumato, e quindi le terapie mirate a queste mutazioni possono funzionare meglio nei non fumatori.

Tutti coloro a cui viene diagnosticato un carcinoma polmonare non a piccole cellule, e in particolare i non fumatori, devono sottoporsi a test genetici (profilazione molecolare) sui loro tumori. Oltre a testare i tessuti ottenuti tramite una biopsia del tessuto polmonare, nel giugno 2016 è stato approvato un nuovo esame del sangue ( una biopsia liquida ) per rilevare le mutazioni dell’EGFR . Queste mutazioni sono particolarmente comuni nelle persone che non hanno mai fumato

Prognosi

Il carcinoma polmonare nei non fumatori viene spesso diagnosticato in una fase avanzata, poiché viene inizialmente attribuito a un’infezione respiratoria o persino ad allergie. Tuttavia, alcuni (ma non tutti) studi suggeriscono che la sopravvivenza globale è migliore nei non fumatori.

Questa differenza è più evidente per coloro a cui viene diagnosticata una fase precoce della malattia. Le non fumatrici di sesso femminile hanno una prognosi migliore in generale rispetto ai non fumatori di sesso maschile con carcinoma polmonare.

Prevenzione

Fare attenzione allo stile di vita ed evitare il fumo passivo sono le cose più importanti che puoi fare per ridurre il rischio di cancro ai polmoni come non fumatore. Alcune pratiche dietetiche, nonché dell’ottimo esercizio fisico, sembrano ridurre anche il rischio.

Direzioni future nella ricerca

La ricerca è attualmente in corso per capire come individuare in precedenza un tumore polmonare nei non fumatori. In futuro, i medici potrebbero essere in grado di testare marcatori tumorali, sostanze nel sangue associate al cancro, per trovare questi tumori nei non fumatori nelle prime fasi, più curabili.

Questo articolo è stato scritto solo a scopo informativo. Per qualsiasi tipo di malessere è consigliabile rivolgersi al proprio medico di fiducia.

Cosa succede se una donna prende il Cialis?

Precedente Modi naturali per combattere le infiammazioni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.